Sei pratiche Toyota per “guidare” con rispetto

Questo articolo raccoglie alcune delle pratiche e dei suggerimenti Toyota per una leadership veramente solidale, umile e rispettosa.

Sei pratiche Toyota per “guidare” con rispetto

Gli autori condividono le principali intuizioni di un webinar con due leader Toyota del Sud America, sulle pratiche di leadership che hanno permesso all’azienda di sostenere i risultati per decenni.


Autori: Robson Gouveia e Tamiris Masetto Manzano , Lean Institute Brasil.



Nessuna azienda è più stimolante nel mondo Lean – e oltre – di Toyota. Il suo modo di lavorare, la sua produttività e i risultati e la qualità dei suoi prodotti hanno catturato la nostra immaginazione e rappresentano una stella polare per le organizzazioni di tutto il mondo. È ormai riconosciuto che il successo dell’azienda deriva dalla sua cultura organizzativa unica e da un approccio alla leadership basato sull’umiltà e sul rispetto per le persone.

Questo articolo raccoglie alcune delle pratiche e dei suggerimenti Toyota per una leadership veramente solidale, umile e rispettosa, come delineato da Bruno Kosima, capo del dipartimento di Toyota America Latina e Caraibi, e Ademir Canal, Direttore di webinar ospitato da Lean Institute Brasil poche settimane fa.


1. Sii un Servant-Leader

“Quando sei fuori a osservare il gemba, fai qualcosa per aiutare i lavoratori”, disse una volta Taiichi Ohno.

In Toyota Culture di Jeffrey Liker e Michael Hoseus, c’è un intero capitolo dedicato alla spiegazione della Servant-Leadership, ispirato a questa citazione di Ohno. Una delle premesse di Toyota è che il leader deve essere con il team nel gemba. Ciò non significa solo essere lì fisicamente per osservare ciò che viene fatto, ma contribuire al processo e apportare miglioramenti ( Kaizen ) con i dipendenti.

A tal fine, i leader seguono l’essenza e la filosofia del Toyota Way, che si basa su due pilastri:

  1.  miglioramento continuo (adeguando umilmente il corso e sforzandosi di fare meglio, preferibilmente ogni giorno)
  2. rispetto per le persone (lavorare come una squadra e rispettando ogni individuo nella sua unicità e diversità). Seguendo questa filosofia, i leader Toyota in tutto il mondo abbracciano questi principi e comportamenti, come se fossero all’unisono.

La pratica è fondamentale per ottenere la leadership. La ripetizione di buone pratiche porta l’eccellenza. Essere giusti, umili, essere disposti ad imparare e sfidare se stessi sono solo alcuni esempi di pratiche che devono essere eseguite ogni giorno per guidare con rispetto e verso il miglioramento continuo.

Leader con rispetto di Michael e Freddy Ballè


2. Pratica Genchi Genbutsu e Kaizen ogni giorno

Genchi genbutsu significa andare nel luogo reale in cui accadono le cose (il Gemba) e vedere il lavoro con i propri occhi. Questa pratica consente al leader di vedere di persona tutto ciò che sta accadendo, di trovare modi migliori per fare le cose con il team, di ispirare e motivare le persone e di comprendere la situazione con fatti e dati. Inoltre, fare domande, che è una pratica genchi genbutsu, costringe le persone ad analizzare i fatti e, nel farlo, sviluppa le proprie capacità.

Contrariamente a quanto pensano molte persone, i seminari non sono necessari per eseguire il kaizen; deve essere praticato tutti i giorni nel Gemba. Prenditi un po ‘di tempo ogni giorno per andare nel Gemba. Non esiste un momento “corretto” per farlo; puoi decidere quale orario si adatta meglio al tuo programma, a patto che ti prenda del tempo per farlo.


3. Rispetta le persone, SEMPRE!

In Toyota, il rispetto per le persone inizia con il dare autonomia a tutti i dipendenti, inclusi (di fatto, soprattutto) gli operatori in prima linea. Le persone sono incoraggiate a diventare i proprietari dei processi in cui lavorano. Un’altra forma di rispetto è il via libera che tutti ricevono in Toyota per dare suggerimenti per diversi tipi di miglioramenti (processo, esecuzione, ergonomia, qualità, gestione e così via).

Questa pratica promuove il rispetto reciproco tra leader e collaboratori. Elimina anche la “paura” di parlare di problemi e di essere puniti, rafforzando così la capacità di miglioramento dell’organizzazione.


4. Coinvolgere tutti nella trasformazione culturale del miglioramento continuo

La cultura di Toyota incoraggia le persone a esporre e risolvere i problemi, e questo significa che tutti sono ritenuti responsabili. Se il cambiamento culturale in un’organizzazione deve avvenire, tutti devono fare la loro parte ed essere coinvolti. I cambiamenti non vengono né dall’alto verso il basso né dal basso verso l’alto, almeno non in Toyota. La cultura è costruita collettivamente e dipende dall’iniziativa di ogni singolo individuo.

Il cambiamento è spesso difficile. Le persone resistono perché tendono a pensare che tutto vada sempre bene e che non ci sia nulla da migliorare. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che, come esseri umani, abbiamo naturalmente paura del cambiamento. Toyota è diversa sotto questo aspetto: il miglioramento è sempre il suo obiettivo (anche quando non ci sono crisi da affrontare o sfide da superare). In effetti, Toyota crede che se non c’è spazio, dovresti crearne uno. Quando tutto è calmo, il cambiamento deve essere creato artificialmente.


5. Assicurati che tutti siano allineati con i valori fondamentali dell’organizzazione

Quando Toyota divenne un’azienda globale, il loro presidente dell’epoca, il signor Cho, era preoccupato di mantenere la sua essenza, i suoi valori e i suoi fondamentali (ad esempio, lavoro standardizzato, just in time, jidoka, customer first, ecc.) Così, il Toyota Way è stato creato come mezzo per documentare le buone pratiche e l’essenza dell’azienda. In questo modo, tutte le unità, indipendentemente da dove si trovassero nel mondo, potevano attenersi ai valori e ai comportamenti fondamentali di Toyota.

Tuttavia, questo non significa che le pratiche debbano essere esattamente le stesse. La loro essenza e origine sono le stesse, ma anche i fondamentali vanno ripensati e migliorati nel tempo e adattati al contesto e alle esigenze di ciascuna unità e del Paese in cui si trovano.


6. Connettiti con le persone e sviluppa le loro capacità di miglioramento continuo

Il ruolo di un leader in Toyota, come abbiamo già discusso, non è semplicemente quello di un osservatore delle attività e delle prestazioni dell’azienda. I leader hanno la grande responsabilità di lavorare con il team nel miglioramento continuo e, cosa ancora più importante, di sviluppare i dipendenti in questa pratica critica e mentalità.

Ciò significa che tutti in Toyota ricevono formazione quando entrano a far parte dell’azienda, ma anche che lo sviluppo delle persone continua per tutta la vita in azienda. Questo è sempre guidato dal miglioramento continuo, che suggerisce le giuste domande e incoraggia la risoluzione dei problemi ogni volta che sorgono problemi.

Per raggiungere questo obiettivo, è necessario connettersi con le persone, essere di esempio per loro e avere un’influenza positiva. Per entrare in contatto con il personale, devi essere chiaro e trasparente con loro. Ad esempio, quando il leader va nel Gemba, è importante che i dipendenti capiscano inequivocabilmente che ciò che viene osservato è il lavoro, non loro, in modo che si sentano in dovere di suggerire e attuare miglioramenti.

La trasparenza e una buona comunicazione con il team generano fiducia reciproca, connessione e apertura allo sviluppo di tutte le parti coinvolte.


Conclusione

Queste sono le pratiche che hanno portato Toyota all’eccellenza operativa, ai buoni risultati che è stata in grado di sostenere negli anni e, soprattutto, alla costruzione di una cultura di leadership nel rispetto delle persone e nel continuo sviluppo delle loro capacità professionali. Hanno anche fatto di Toyota un riferimento per gli altri, compresi i loro partner e fornitori. Ti invitiamo ad adottare anche queste pratiche.

Ecco alcuni suggerimenti finali su come essere un vero Lean Leader, alla maniera Toyota:

  • Sii paziente e persevera. I risultati sono importanti, ma non sempre vengono raggiunti rapidamente.
  • Sii orgoglioso di far parte della tua azienda, sii umile quando guidi e sappi che c’è sempre di più da imparare.
  • Sforzati di migliorare te stesso e il tuo team attraverso lo sviluppo continuo e l’apprendimento approfondito.
  • Pensa sempre a quali sono i processi corretti. Alla fine ti condurranno ai risultati che desideri ottenere.
  • Sviluppa le persone nel tuo team per raggiungere gli obiettivi insieme.
  • Immergiti nei problemi. Analizzarli in profondità garantisce una soluzione adeguata ed efficace.
  • Nessuno può fare nulla da solo. Lavora in squadra. Impara dalla tua gente.


 

I nostri articoli mirano a contribuire alla diffusione dei concetti Lean. Crediamo che il pensiero snello e la pratica possano aiutare a “fare sempre meglio”.

Per ulteriori informazioni contattaci cliccando qui oppure scrivici a: info@istitutolean.it

Se vuoi leggere ulteriori articoli di approfondimento sulle tematiche lean e rimanere aggiornato sulle attività dell’Istituto Lean Management  iscriviti alla nostra Newsletter compilando il modulo qui sotto.

Articolo precedente
Cos’è Kaizen
Articolo successivo
Inizia con il Kanban

Post correlati

Menu